Ricetta Cavatelli all'Agrigentina

Ricetta Cavatelli all'Agrigentina

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
- 400 gr di Cavatelli
- 1 Melanzana
- 1,5 kg di Pomodori maturi
- 100 gr di Ricotta salata
- 1 spicchio d’aglio
- ½ Cipolla
- 1 ciuffo di Basilico
- Olio extravergine di oliva
- Sale
- Pepe

PREPARAZIONE
Sciacquiamo la melanzana e tagliamola a cubetti; cospargiamola di sale e poniamola in un colapasta per un’ora, e poi friggiamola in abbondante olio.
Laviamo ed asciughiamo i pomodori, schiacciamoli leggermente e mettiamoli in un tegame con l’aglio, la cipolla e il basilico e facciamo cuocere per circa 15 minuti.

Passiamo tutto al passaverdure e condiamo la salsa con sale e pepe; lasciamo addensare su fiamma moderata.
Lessiamo i cavatelli in acqua bollente salata con un cucchiaio d’olio; scoliamoli e condiamoli con il sugo e le melanzane; ed infine spolveriamo con la ricotta grattugiata.

CURIOSITA’
La cucina di Agrigento e della sua provincia è complessa e articolata, in quanto essa unisce sia i territori prettamente marini, come le Isole Pelagie e sia i territori montani, come i comuni che si estendono sui Monti Sicani, inoltrandosi dunque al centro della Sicilia.

Proprio questa sua geografia ha fatto in modo che si sviluppasse una gastronomia prevalentemente di pesce nelle località costiere e isolane, mentre una gastronomia di carne e verdure nelle località interne e montane.

Si tramanda infatti che nella Sicilia centrale, ovvero la Sicilia interna, di cui fa parte la provincia agrigentina, sia possibile trovare le ricette più arcaiche dell'Isola mediterranea, poiché quelle zone sono state meno influenzate dalle successive dominazioni susseguitesi in terra siciliana. Per cui qui è possibile trovare modi di cucinare il cibo che traggono spunto dalla tradizione ellenistica, o ancor prima preistorica, della Sicilia.

Interagisci con questa Ricetta