Ricetta Arancini Siciliani

Ricetta Arancini Siciliani

INGEDIENTI PER 8 PERSONE
- 800 g di Riso
- 1 bustina di Zafferano
- 3 Uova
- 100 g di Burro
- 200 g di Parmigiano grattugiato

Per il ripieno:
- 300 g di Carne tritata di vitello
- 150 g di Prosciutto cotto in 3 fette
- 400 g di Pomodori pelati
- 200 g di Piselli
- 150 g di Caciocavallo fresco
- 100 g di Burro
- 1 Cipolla
- Sale e pepe

Per impanare:
- 600 g di Farina
- 600 g di Pangrattato
- 3 Uova

Per friggere:
- Olio di arachidi

PREPARAZIONE
Lessare il riso in abbondante acqua salata e scolarlo al dente.
Versarlo in una ciotola ed amalgamarlo con 5 uova già sbattute, lo zafferano, 100 g di burro. Mescolare bene e fare raffreddare.
Sbollentare i piselli in poca acqua salata, scolarli e passarli in padella nel burro rimasto.
In un'altra padella soffriggere in olio la cipolla tritata e, appena si sarà dorata, unire il macinato e i pomodori pelati tagliati a pezzetti.
Aggiustare di sale e di pepe, unire i piselli e lasciare cuocere a fuoco bassissimo, coperto, per un'ora.

A questo punto, preparare gli arancini.
Prendere in mano un pò di riso e mettere all'interno un cucchiaio di ripieno, un pezzetto di caciocavallo fresco, qualche dadino di prosciutto cotto.
Coprire con altro riso, dandogli la forma conica tipica degli arancini.
Passare gli arancini in farina, poi nelle uova sbattute con sale, quindi nel pangrattato.
Friggere in olio abbondante.

VARIANTI
Alcuni rosticcieri non passano gli arancini nella farina.
Altri preparano una pastella di acqua e farina, in cui immergono gli arancini, prima di passarli nel pangrattato.
Ripetere il procedimento due volte (doppia panatura).

CURIOSITA'
In Sicilia si dice arancini o arancine, a seconda della provincia.
A Palermo ed a Messina si chiamavano arancine (a Palermo tutt'ora), mentre a Messina da un po di anni, e a Catania, si chiamano arancini.
A supporto della tesi del genere femminile vi è l'interpretazione dello storico palermitano Gaetano Basile, che sottolinea come il nome derivi dalla forma sferica e dal colore che la rendono somigliante in tutto e per tutto ad un'arancia.
Tuttavia, oggi, si tende a chiamarli, ovunque, arancini.
Gli arancini variano per forma e dimensione.

Nel messinese la forma rende identificabile il ripieno:

- Arancini di carne al ragù: base piatta e punta ad ogiva.
- Arancini al burro: forma tondeggiante.
- Arancini con altri ripieni (alla norma, ai funghi, al pistacchio, agli spinaci...): forma ovoidale.

Non tutti i rosticcieri mettono lo zafferano.

Interagisci con questa Ricetta